Innovazione sociale e partecipazione giovanile: al via 12 nuovi progetti

Comunicati stampa ANG
UTILITÀ

Sono in fase di partenza altri 12 nuovi progetti di innovazione sociale promossi dall’ANCI e gestiti da Comuni in partenariato con associazioni giovanili. Grazie all’utilizzo di oltre 1 milione di euro resi disponibili da un Accordo siglato fra l’ANCI e il Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, infatti, sarà possibile finanziare progetti che erano utilmente posizionati nelle graduatorie di due Avvisi pubblicati a fine 2014: “ComuneMenteGiovane”, finanziato dal Fondo Nazionale per le Politiche Giovanili, e “MeetYoungCities”, finanziato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani che, nell’ambito di una collaborazione istituzionale ormai consolidata sulle iniziative rivolte alla popolazione giovanile, ha autorizzato l’ANCI a tale scopo.


Tutti i nuovi progetti, così come quelli già finanziati e attualmente in fase di svolgimento, prevedono iniziative territoriali di coinvolgimento dei giovani nel co-design di spazi e servizi e in dinamiche virtuose di integrazione e inclusione sociale. Ad una prima fase propedeutica di partecipazione dei giovani, mirata all’identificazione dei bisogni e alla proposta di possibili azioni mirate al loro soddisfacimento, si affianca una seconda fase di co-progettazione attiva degli interventi da mettere in campo a livello locale. Le aree tematiche interessate sono quelle del welfare, degli spazi e beni pubblici, della mobilità, della cultura e turismo e della sostenibilità ambientale.
“L’impegno dell’ANCI e dei Comuni italiani per la promozione di politiche locali realmente rispondenti ai bisogni dei giovani prosegue – dichiara Alessia De Paulis, delegata ANCI alle politiche giovanili - L’avvio di questi nuovi progetti offrirà l’opportunità a tanti ragazzi di intervenire direttamente nelle decisioni che li riguardano, con una particolare attenzione alle opportunità di professionalizzazione e avvio di attività imprenditoriali, tema che sui territori in questo momento è fortemente sentito”.
“Importante risultato quello raggiunto grazie alla collaborazione con ANCI – dichiara Giacomo D’Arrigo, Direttore Agenzia Nazionale per i Giovani – L’ampliamento della graduatoria consente di rafforzare le risorse che arrivano direttamente nei territori dando quindi protagonismo e centralità ai Comuni e alle nuove generazioni. I giovani e le Città sono un binomio che deve essere sempre più rafforzato nell'ottica della costruzione dell'Europa e della spinta innovativa di cui ha bisogno.”
Scorrendo le due graduatorie, beneficeranno delle nuove risorse rispettivamente i progetti presentati da Asti, Alessandria, Forlì, Ancona, Bisceglie e Afragola sull’Avviso “ComuneMenteGiovane” e da Villafranca Tirrena, Napoli, Firenze, Torino e Cinisello Balsamo sull’Avviso “MeetYoungCities”. Alle risorse nazionali si affianca, per ogni progetto, una quota di cofinanziamento locale che va da un minimo del 20 a una massimo del 50%. Attualmente sono in fase di svolgimento le operazioni di convenzionamento fra Comuni capofila e ANCI. L’inizio delle attività è previsto per il prossimo maggio.

erasmus mini

corpoeuropeo mini

occasioni mini

ALTRE ATTIVITÀ, PARTNERSHIP E CAMPAGNE