A gennaio 2016 ha avuto inizio il V Ciclo del Dialogo strutturato europeo, lo strumento voluto in ambito comunitario per coinvolgere i giovani nello sviluppo delle politiche dell'Unione europea. Il focus dell'attuale ciclo è consentire ai giovani di impegnarsi in un’Europa diversa, connessa e inclusiva.

In attesa di conoscere i risultati della Consultazione rivolta ai giovani su questo tema che si è da poco chiusa (18 luglio 2016), approfondiamo che cos'è il Dialogo strutturato europeo con i giovani. 

Leggi tutto...

I cicli

Il primo ciclo ha approfondito il tema di Giovani e Lavoro (gennaio 2010-giugno 2011);il secondo, la Partecipazione giovanile (luglio 2011-dicembre 2012). Il 1° gennaio 2013 è iniziato il terzo ciclo del Dialogo Strutturato e il Trio di Presidenza (Irlanda-Lituania-Grecia) è stato impegnato sulla priorità tematica dell'Inclusione sociale dei giovani.

Leggi tutto...

I giovani e i responsabili delle politiche discutono delle politiche giovanili a livello nazionale ed europeo attraverso un processo di consultazione nazionale in ogni singolo Stato membro e durante le Conferenze della Gioventù europee.

Le consultazioni si basano su cicli di lavoro di 18 mesi, ciascuno suddiviso in tre fasi, che corrispondono a 3 semestri di Presidenza del Consiglio dell'Unione Europea (i 3 Paesi interessati lavorano in Trii di Presidenza per un periodo complessivo di 18 mesi).

Leggi tutto...

Cosa si intende per Dialogo strutturato

Il Dialogo Strutturato europeo è lo strumento di mutua comunicazione tra giovani, organizzazioni, operatori/attori del mondo giovanile e responsabili delle politiche, creato ed utilizzato per costruire politiche concertate per le giovani generazioni.

Leggi tutto...

Altri articoli...

erasmus mini

corpoeuropeo mini

occasioni mini

  • Facebook

  • Twitter

ALTRE ATTIVITÀ, PARTNERSHIP E CAMPAGNE