Il 2017 è stato definito dalla Commissione europea come "L’anno dell’ascolto", con l’obiettivo di raccogliere le opinioni di tutti gli stakeholder sul futuro della politica dell'UE per i giovani dopo il 2018. Al fine di valutare l’attuale Strategia per la gioventù 2010-2018, la Commissione ha organizzato nel corso dell’anno alcuni focus group ed una Conferenza europea per confrontarsi con i rappresentanti dei giovani delegati dai Paesi membri e conoscere il loro punto di vista sul futuro dell’UE.

Leggi tutto...

È il titolo dello studio lanciato di recente dalla Commissione europea per analizzare il contributo dell’animazione socioeducativa al benessere e alla prosperità della società, rivolgendo una particolare attenzione all'apprendimento imprenditoriale e favorendo l'empowerment e l'iniziativa dei giovani. Lo studio ha, infatti, l’obiettivo di esaminare come l’animazione socioeducativa e l'apprendimento non formale possano rafforzare le iniziative intraprese in altri settori, come quello dell’istruzione formale e della formazione, delle imprese e dell’occupazione.

Leggi tutto...

"Il patrimonio culturale non è solo un'eredità del passato, è anche una risorsa per il nostro futuro". Con queste parole Tibor Navracsics, Commissario europeo responsabile per l'istruzione, la gioventù, la cultura e lo sport, annuncia l'Anno europeo del patrimonio culturale, che sarà celebrato nel 2018 e con eventi e iniziative in tutta Europa.

Leggi tutto...

Lo studio realizzato dalla Commissione europea fornisce una valutazione dettagliata dell'impatto dello SVE su giovani, organizzazioni partecipanti e comunità locali coinvolte, prende in considerazione l'intero periodo di vita del Servizio Volontario Europeo dal 1996 al 2016, esamina una vasta gamma di effetti, dal contributo del volontariato all'occupabilità e alla carriera, all’internazionalizzazione delle organizzazioni partecipanti, fino ai vantaggi per la società in termini di apertura verso la diversità culturale.

Leggi tutto...

Il 2015, il secondo anno di attuazione di Erasmus+, è stato l’anno del consolidamento e della semplificazione: tutte le attività previste dal Programma sono state lanciate con successo ed il considerevole aumento di domande pervenute ha confermato il crescente interesse da parte di tutti gli attori coinvolti. Nonostante l’elevata qualità di molti dei progetti presentati, il tasso di successo è risultato, però, piuttosto basso per via del budget insufficiente a soddisfare la domanda.

Leggi tutto...

Altri articoli...

erasmus mini

corpoeuropeo mini

occasioni mini

  • Facebook

  • Twitter

ALTRE ATTIVITÀ, PARTNERSHIP E CAMPAGNE