SEMESTRE EUROPEO : DA OGGI A ROMA TUTTE LE AGENZIE GIOVANI D'EUROPA

Archivio notizie
UTILITÀ

Conclusosi con successo il primo evento del Semestre Europeo di Presidenza Italiano organizzato dall’Agenzia Nazionale per i Giovani, che ha visto i formatori dell’Area del Mediterraneo confrontarsi e scambiarsi buone prassi, sul tema dell’educazione non formale, l’Ang, a partite da oggi 15 ottobre fino al 17, ospiterà il Business Meeting delle Agenzie Nazionali del Settore Gioventù di Erasmus+ di tutta Europa (evento organizzato  semestralmente dal Paese che detiene la Presidenza Europea di turno per fare un punto della situazione sull’ andamento e la gestione del Programma Europeo Erasmus+ e definire una comune strategia di lavoro per il futuro).

“Una partecipazione  che ha visto aderire, al Meeeting organizzato dall’Agenzia italiana, tutte le Agenzie d'Europa del settore gioventù – dichiara Giacomo D’Arrigo, Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani – un’occasione di incontro unica che pone l’Italia al centro di argomenti e tematiche importanti per le nuove generazioni."
“Un'adesione senza precedenti che sottolinea il ruolo cardine dell’Italia nelle relazioni tra tutte le Agenzie, nel rapporto con la Commissione Europea e nella definizione di politiche per le nuove generazioni. Ruolo testimoniato anche dalla presenza all'iniziativa sia del Governo italiano, con il Sottosegretario al Lavoro e alla Politiche Sociali, Luigi Bobba che parteciperà all’ apertura dei lavori; sia del Parlamento Europeo con la presenza del Presidente della Commissione Cultura e Istruzione Silvia Costa; sia dei massimi vertici della Commissione Europea con la presenza diChiara Gariazzo Direttore  gioventu' e sport della direzione istruzione e cultura.
“Le Agenzie - prosegue D’Arrigo - si confronteranno su temi quali: cittadinanza attiva dei giovani, cooperazione tra agenzie nazionali europee e la valorizzazione del settore Gioventù all’interno del programma Europeo Erasmus+ e soprattutto in che modo questo può implementare le politiche giovanili e cosa può fare per supportarle sui vari territori nazionali al fine di valorizzare e riconoscere il ruolo attivo delle giovani generazioni. L'obiettivo è quello che, attraverso le risorse del programma Erasmus+, diventino concrete possibilità e strumenti per i giovani italiani ed europei”. Questo appuntamento si pone all’interno di un calendario di iniziative che l’Agenzia sta realizzando nel corso del Semestre Europeo di Presidenza Italiano con l’obiettivo di promuoverel’Empowerment dei giovani al fine di favorirne l’interazione, rafforzarne i diritti, rimuovere gli ostacoli che causano l’emarginazione e l’esclusione sociale, offrire opportunità per acquisire conoscenze, abilità, competenze, e rafforzare il concetto di cittadinanza attiva partendo proprio dal piano di lavoro dell’UE per la gioventù per il 2014-2015 adottato dal Consiglio nel maggio 2014  che in questi sei mesi la Presidenza italiana sta promuovendo per  favorire l’ autonomia e la partecipazione sociale delle nuove generazioni.

Ulteriori obiettivi delle attività saranno quelli da un lato promuovere la Mobilità dei giovani ai fini dell’apprendimento, per migliorare il livello delle competenze rilevanti per il mercato del lavoro, comprese quelle linguistiche, per contribuire ad una società solidale, per rafforzare la cooperazione tra i settori dell’educazione non formale, informale e formale, dall’altro favorirel’Informazione sulle opportunità di apprendimento offerte dal nuovo Programma Erasmus+ Settore Gioventù, su criteri e forme di contributo, su approcci e metodi di apprendimento innovativi e tailor-made, su strumenti e percorsi di validazione dell'apprendimento non formale e informale.