Ang chiude il 2014 con il 99% dei fondi UE impegnati

Archivio notizie
UTILITÀ

L’Agenzia Nazionale per i Giovani è attualmente impegnata nella valutazione  finale dei progetti del settore Gioventù di Erasmus+ dell’ultima scadenza del 2014, ma è già possibile fare un bilancio del primo anno di gestione del Programma.

“E’ stato un primo anno soddisfacente che ci fa ben sperare per il futuro – dichiara Giacomo D’Arrigo, Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale per i Giovani – Infatti, a fronte di più di 1300 proposte progettuali pervenute nel corso del 2014 più di 500 sono quelle approvate, per un totale di fondi impegnati di oltre 12 milioni di euro destinati ad associazioni, gruppi di giovani ed enti locali di tutta Italia, con l’obiettivo di promuovere e realizzare iniziative transazionali ed internazionali volte a stimolare l’innovazione sociale e l’acquisizione di conoscenze e competenze spendibili nel mercato del lavoro”.

La graduatoria dei progetti dell’ultima scadenza del 2014 sarà pubblicata il 9 gennaio p.v. sul sito dell’Agenzia Nazionale per i Giovani.

Questo risultato è il frutto sia di un lavoro di comunicazione, informazione e promozione del Programma Erasmus+ su tutto il territorio nazionale attraverso più di 40 incontri in ogni parte d’Italia e sia dell’impegno assunto per il Semestre Europeo di Presidenza Italiana che ha visto l’Agenzia impegnata in numerose iniziative, anche internazionali, con l’obiettivo offrire opportunità per acquisire conoscenze, competenze, abilità ed informazioni per rafforzare il concetto di cittadinanza attiva attraverso le occasioni che l’Europa offre ai giovani.

Accanto all’importante risultato di impegnare il 99% delle risorse europee, l’Agenzia, attraverso collaborazioni con Anci e Upi, ha promosso due bandi, rispettivamente MeetYoungCities e Bea[at]ctive, impegnando 3 milioni di euro da destinare ai territori per progetti di social innovation e partecipazione giovanile.

Le graduatorie saranno consultabili ad inizio 2015.

Guarda il video dell’Agenzia