GIOVANI: 150 COMUNI COINVOLTI NEL FINANZIAMENTO DI INTERVENTI PER QUASI 2 MILIONI

Archivio notizie
UTILITÀ

Quasi 200 progetti, presentati da circa 150 Comuni. Sono i numeri degli Avvisi pubblici lanciati da ANCI e Ifel, ComuneMenteGiovane e MeetYoungCities, che consentiranno il finanziamento di progetti di innovazione sociale a livello comunale, rivolti e gestiti da giovani under 35. Si tratta complessivamente di finanziamenti per 1,8 milioni di euro, che consentiranno interventi nelle aree relative al welfare, agli spazi pubblici, alla mobilita’ collettiva e individuale, alla cultura e al turismo, alla sostenibilita’ ambientale.

I dati sui progetti ammessi al finanziamento sono stati presentati oggi nel corso di una conferenza stampa nella sede dell’ANCI, alla quale hanno preso parte Antonella Galdi, Vice Segretario Generale della Associazione -  in rappresentanza del Presidente Piero Fassino - il sottosegretario del ministero del Lavoro con delega alla Gioventu’ Luigi Bobba, il direttore generale dell’Agenzia nazionale per i Giovani Giacomo D’Arrigo, il Capo dipartimento della Gioventu’ della Presidenza del Consiglio dei Ministri Calogero Mauceri, il direttore generale di Upi Piero Antonelli.  

Il Dipartimento della Gioventu’ e l’Agenzia nazionale per i Giovani sono infatti, rispettivamente, i soggetti finanziatori del bando ComuneMenteGiovane e del bando MeetYoungCities.

“Con oggi – afferma Luigi Bobba - si avvieranno una serie di progetti che vedranno protagonisti i territori che faranno dell’Innovazione Sociale la chiave di successo per la crescita economica, sociale e culturale del Paese. Una sfida che abbiamo deciso di affrontare mettendo al centro le nuove generazioni, puntando sulla loro capacità di innovare e modernizzare e investendo 1,8 milioni  di euro; progetti realizzati dai Comuni -ideati e co-progettati da giovani  under 35-, volti a facilitare l’accesso ai servizi, alla partecipazione alla vita cittadina e allo sviluppo di micro-iniziative imprenditoriali - conclude Bobba - che avranno una forte ricaduta positiva  nei territori  presso i  quali saranno realizzati, intervenendo in settori strategici e significativi  per lo sviluppo delle comunità’’.

“L’ANCI  - ha affermato Antonella Galdi, - sta ponendo molta attenzione allo sviluppo di iniziative di innovazione sociale nei territori, che consideriamo un modo per rispondere in maniera convincente ai nuovi bisogni espressi dai cittadini, soprattutto quelli che in questo momento non trovano risposte adeguate nell’attuale offerta di servizi. Per questo, insieme al Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e all’Agenzia Nazionale per i Giovani, con gli Avvisi ComuneMenteGiovane e MeetYoungCities abbiamo deciso di offrire la possibilità ai Comuni di avviare iniziative di coinvolgimento dei giovani su questo tema, con l’obiettivo di stimolarne un nuovo protagonismo a livello locale, orientato alla messa in pratica di un’innovazione che nasce dal basso e mette in gioco competenze trasversali. La progettazione condivisa fra Comuni e giovani del proprio territorio, infatti, può essere in grado di generare un effetto leva rispetto alle poche risorse disponibili e rispondere così alle sfide poste da un insieme di bisogni sempre più diversificato”.

"Si tratta di risorse – specifica Giacomo d’Arrigo - che arrivano direttamente nei territori e danno protagonismo ai Comuni e alle nuove generazioni. I giovani e le Città sono un binomio che deve essere sempre più rafforzato nell'ottica della costruzione dell'Europa, ed il nostro lavoro con il bando MeetYoungCities, traccia un percorso importante in questa direzione’’.

Sono in tutto 21 i progetti ammessi al finanziamento, la maggior parte dei quali riguardano interventi su spazi e beni pubblici. La graduatoria evidenzia inoltre grande risalto nelle aree relative al welfare, alla cultura e al turismo.

I progetti, che partiranno tra aprile e maggio e si concluderanno entro giugno 2016, consentiranno interventi nelle città di Cesena, Brindisi, Pesaro, Sesto San Giovanni (Mi), Varese, Novara, Rimini, Pescara, Massa, Piacenza e Cerignola (Fg) grazie al programma ComuneMenteGiovane, e nelle città di Bari, Rosignano Marittimo, Unione di Comuni Romagna Faentina, La Spezia, Tavagnacco, Lecce, Trento, Milano, Prato e Vercelli grazie al programma MeetYoungCities