Conferenza stampa di avvio del progetto ItsTIME (Ka2)

L'Agenzia parteciperà alla conferenza stampa di avvio del progetto ItsTIME, finanziato nell’ambito del Programma Erasmus+, KA2,  prevista per giorno venerdì 3 febbraio 2017, presso l’Aula Cannizzaro dell’Università degli Studi di Messina, e nel pomeriggio, presso il Parco Salvatore Quasimodo di Roccalumera (ME), dalle ore 17.00, sempre di venerdì 3 febbraio 2017.

IL PROGETTO
ItsTIME è un progetto finanziato nell’ambito del Programma Erasmus+ Azione Chiave 2 e avrà una una durata complessiva di 24 mesi. Prevede, in particolare, la creazione di una piattaforma virtuale associata ad una serie di strumenti multimediali, basati sul “on-demand social economy”. Non si tratta di un semplice portale di ricerca di lavoro, ma un luogo virtuale di cui il business core è la “conoscenza”. Un luogo di opportunità di formazione professionale, esperienziale e di interscambio.
L’obiettivo generale del progetto è quello di sostenere la trasparenza e riconoscimento delle competenze e delle qualifiche dei giovani coinvolti nel progetto, per facilitare l’apprendimento, l’occupabilità e la mobilità lavorativa (labour mobility), prioritariamente nel campo dell’innovazione sociale.
Attraverso il portale sarà possibile far conoscere all’utente registrato, sia egli un giovane professionista che un ente (profit o no-profit), opportunità lavorative (proposta da un altro giovane professionista o da un ente profit/no-profit o istituzione pubblica) e/o di finanziamento più adatte al proprio profilo favorendo l'occupabilità.

I PARTNER
Il progetto prevede un partenariato strategico transnazionale mirato alla reale cooperazione, sinergia e complementarietà, tra 15 organizzazioni europee su 13 Paesi aderenti al Programma. Infatti, oltre all’Applicant di progetto, l’Associazione Bios di Messina, sono presenti l’Università degli Studi di Messina e l’Associazione Nazionale Oltre le Frontiere - ANOLF Cisl (Italia); l’Associazione Langues & Compagnie di Marsiglia (Francia); la società Kairos Europe Limited di Londra (Inghilterra) e 10 Camere di Commercio Italiane all’Estero: Aarhus (Danimarca), Atene (Grecia), Belgrado (Serbia), Francoforte sul Meno (Germania), Bratislava (Slovacchia), Bucharest (Romania), Helsinki (Finlandia), Madrid (Spagna), Marsiglia (Francia) e Sofia (Bulgaria).
Le attività progettuali ruotano intorno all’imprenditorialità “sociale” come strumento per far fronte al nuovo scenario competitivo prospettato dal mondo del lavoro.

OBIETTIVI DEL PROGETTO
facilitare la mobilità transnazionale dei giovani coinvolti;
migliorare la conoscenza delle lingue straniere;
acquisire e riconoscere gli strumenti dell'Unione di trasparenza e di riconoscimento, delle qualificazioni e delle competenze nei giovani coinvolti;
promuovere attività socioeducative di elevata qualità;
promuovere l'inclusione e l'occupabilità di giovani con minori opportunità, con particolare riguardo ai giovani migranti;
promuovere il dialogo interculturale e rafforzare la conoscenza e l’accettazione della diversità nella società;
sostenere gli animatori giovanili nello sviluppo e nella condivisione di metodi efficaci per raggiungere i giovani marginalizzati, i rifugiati, i richiedenti asilo e i migranti;
professionalizzare gli animatori giovanili, sviluppare le loro competenze, stabilire standard qualitativi e codici etici e professionali; promuovere migliori livelli di conoscenza, riconoscimento e convalida delle attività di animazione giovanile e dell'apprendimento non formale a livello europeo, nazionale, regionale e locale; promuovere l'educazione all'imprenditorialità e l'imprenditorialità sociale tra i giovani; incentivare la traduzione delle idee imprenditoriali in pratica, al fine di affrontare le sfide e i problemi individuati all'interno delle comunità di appartenenza dei giovani.