A partire dal 1° gennaio 2014 e fino al 2020 l’Agenzia Nazionale per i Giovani è l’ente attuatore in Italia del nuovo Programma della Commissione Europea ERASMUS+ esclusivamente in merito al settore GIOVENTU’ (YOUTH).

Erasmus+ è un programma dedicato alla Formazione, Istruzione, Gioventù e Sport, in Italia viene gestito da tre enti diversi:

Settore Gioventù: Agenzia Nazionale per i Giovani

Settore Istruzione: Agenzia Nazionale Erasmus+ Indire

Settore Formazione: Agenzia Nazionale Erasmus+ Isfol

Per lo Sport si demanda direttamente alla Commissione Europea. 

I tre enti, come richiesto dalla Commissione Europea, hanno realizzato un sito unico dedicato all'intero programma. Per questo motivo, per partecipare al Programma per il Capitolo Gioventù, sarà necessario consultare la sezione dedicata del sito italiano Erasmus+.

La sezione sul sito di Agenzia Nazionale per i Giovani raccoglie le principali informazioni e documenti per partecipare e si concentra sulle storie di successo e gli approfondimenti sul Programma. 

Il capitolo Gioventù, al quale non è possibile partecipare a titolo individuale se non nell’ambito del Servizio Volontario Europeo, è rivolto a tutti i giovani, tra i 13 ed i 30 anni, a prescindere dal loro grado e livello di scolarizzazione. Consente infatti di fare un’esperienza di mobilità (attraverso ad esempio scambi di giovani o servizio volontariato europeo) per acquisire conoscenze e competenze spendibili nel mercato del lavoro presentando progetti nell’ambito dell’educazione non formale ed informale a cui possono partecipare anche i giovani con minori opportunità. Infatti l’inclusione sociale, insieme alla promozione della cittadinanza europea, rappresenta una priorità di questo capitolo.

Accanto a queste le finalità del capitolo sono: promuovere la partecipazione alla vita democratica in Europa e al mercato del lavoro la cittadinanza attiva, il dialogo interculturale, la solidarietà; favorire miglioramenti della qualità nell’ambito dell’animazione socioeducativa; integrare le riforme politiche a livello locale, regionale e nazionale e sostenere lo sviluppo di una politica in materia di gioventù basata sulla conoscenza e su dati concreti e il riconoscimento dell’apprendimento non formale e informale, in particolare mediante una cooperazione politica rafforzata; accrescere la dimensione internazionale delle attività nel settore della gioventù e il ruolo degli animatori socioeducativi (Youth Workers) e delle organizzazioni giovanili quali strutture di sostegno per i giovani.

base icona youth

YOUTH
WORKERS

Nell’ambito della KA1 – Mobilità degli individui – è possibile realizzare progetti di formazione e messa in rete degli operatori attivi nel campo dei giovani e delle organizzazioni giovanili, in inglese youth workers. Per i partecipanti a progetti sostenuti da tale Azione non sono previsti limiti di età. Obiettivo è promuovere la qualità delle strutture di supporto per i giovani, offrire sostegno a chi lavora nel settore della gioventù e alle organizzazioni giovanili, promuovere lo scambio di pratiche educative a livello internazionale, migliorare la qualità del Programma. Otto sono le attività che si possono realizzare con i progetti:

  • Job shadowing
  • Visita di fattibilità
  • Incontro di valutazione
  • Visita di studio
  • Seminario
  • Attività di costituzione di partnership
  • Corso di formazione
  • Messa in rete

base icona volontariato

SERVIZIO
VOLONTARIO
EUROPEO (SVE)

Il Servizio Volontario Europeo offre ai giovani tra i 17 e i 30 anni l’opportunità di svolgere un’attività di volontariato in un Paese del programma o al di fuori dell’Europa, per un periodo che va da 2 a 12 mesi, impegnati come “volontari europei” in progetti locali in vari settori o aree di intervento: cultura, gioventù, sport, assistenza sociale, patrimonio culturale, arte, tempo libero, protezione civile, ambiente, sviluppo cooperativo, ecc.

Costituisce un’esperienza di apprendimento interculturale in un contesto non formale, promuovendo l’integrazione sociale e la partecipazione attiva dei volontari coinvolti. Attraverso questa esperienza i giovani hanno l’opportunità di entrare in contatto con nuove culture, esprimere solidarietà verso gli altri e acquisire nuove competenze e capacità utili alla loro formazione personale e professionale.

base icona dialogo

DIALOGO
STRUTTURATO

Nell’ambito dell’obiettivo comunitario di ridurre la distanza tra giovani ed istituzioni europee, di armonizzare le politiche dei Paesi membri in materia di gioventù e di coinvolgere direttamente i giovani nelle decisioni che li toccano da vicino, il programma Erasmus+ favorisce con la Key Action 3 – Policy reforms l’incontro tra i giovani e i responsabili delle politiche per la gioventù.
L’Azione consente di realizzare alcune possibili attività:

  • meeting di informazione, dibattito e consultazione tra giovani e decision makers della gioventù
  • consultazioni di giovani
  • meeting di preparazione alla Conferenza europea sulla gioventù

base icona mobilita

MOBILITÁ E
PARTENARIATI

Nell'ambito della Key Action 1 (KA 1) del programma Erasmus+ l'Agenzia promuove la mobilità dei giovani come strumento di partecipazione attiva, di inclusione sociale, di promozione della cittadinanza Europea, multilinguismo e acquisizione di competenze e conoscenze. Le attività realizzabili sono

  • Scambi di Giovani
  • Servizio Volontario Europeo
  • Mobilità degli Youth Workers

banner fondi erasmus

erasmus projects results banners2 18

erasmus mini

occasioni mini

  • Facebook

  • Twitter

ALTRE ATTIVITÀ, PARTNERSHIP E CAMPAGNE